Blackjack: la divisione di una coppia (split)

Written by Administrator. Posted in Blackjack

Se vi capita di avere due carte uguali (il seme – lo ricordiamo – non conta assolutamente nulla), come due 10, due Q, due assi eccetera allora avete la possibilità di dividere la mano in due separate, con le quali avrete diritto a giocare due mani indipendenti l'una dall'altra.

 

La posta dovrà però essere adeguata: se avete puntato 5 euro e vi capitano due 8 (è l’esempio tipico perché la somma 16 è il punteggio peggiore nel blackjack), allora potrete dividere i due 8 e generare due mani differenti, ma ciò comporterà puntare ulteriori 5 euro sul secondo 8.

 

Potrebbe capitarvi, quando chiedete carta, di ottenere un altro 8. In questo caso potete di nuovo dividere (resplit) e proseguire il gioco con 3 mani differenti.

Di solito nei casinò lo split è consentito sino ad un massimo di 4 mani.

Se vi capitano due assi e splittate, un eventuale carta dal valore di 10 non porterà al blackjack ma solo al 21: il blackjack come già detto si può verificare solo con le prime due carte, e in questo caso le vostre prime 2 carte sarebbero i due assi.

Blackjack: il raddoppio

Written by Administrator. Posted in Blackjack

 

 

Al giocatore, dopo aver preso visione delle proprie due carte e di quella scoperta del banco, viene data la possibilità di raddoppiare la posta.

 

In questo caso, il banco non vi concederà però più di una ulteriore carta.

Se ad esempio avete un totale di 11 - facciamo un 7 e un 4 - mentre la carta scoperta del banco è un 5 allora conviene raddoppiare: da un lato voi non potete sballare, dall'altro il banco ha una pessima carta.

Infatti, poichè il mazzo è ricco di carte dal valore 10 ( gli stessi 10 e tutte le figure), l'ipotesi più probabile è che il banco faccia un 15 o 16 dovendo quindi per regolamento chiedere un'altra carta, con molte possibilità di sballare.

Per indicare al dealer la vostra intenzione di raddoppiare, basta aggiungere la posta accanto a quella che avete scommesso inizialmente. Se invece state giocando a carte coperte, dovrete anche scoprire le carte.

Blackjack: l'assicurazione

Written by Administrator. Posted in Blackjack

 

Si tratta di una sorta di arma a doppio taglio, in quanto seppure esista come "garanzia" per il giocatore, in realtà conferisce un ulteriore vantaggio al banco.

Vediamo di che si tratta: se il dealer ha un asso come carta scoperta iniziale, allora vi proporrà l'assicurazione, allo scopo di proteggervi contro eventuali blackjack da parte dello stesso banco.

Se accettate l'insurance, vi toccherà pagare una ulteriore puntata su di essa, pari al 50% di quanto scommesso inizialmente. Il banco andrà quindi a scoprire l'altra carta, e in caso di blackjack vi pagherà 2 volte la posta dell'assicurazione. Nel frattempo però avrete già perso la puntata iniziale, a meno che non facciate BJ anche voi. Se invece il banco non fa BJ, allora perderete i soldi puntati sull'insurance.

 

Ma allora, quando conviene l'assicurazione? Quando avete un blackjack. Infatti, puntando 10 con 5 di insurance avrete la certezza di un profitto: se il banco centra un BJ allora andate in pari con la puntata iniziale ma incassate 10 dall'insurance. Se invece il banco non fa BJ allora perdete i 5 di assicurazione ma incasserete i 15 del vostro BJ, per un profitto finale sempre di 10.

Oltre all'assicurazione, in alcuni casinò è possibile ritirarsi dalla mano - ovvero non giocare - perdendo solo metà della posta.

Blackjack: svolgimento del gioco

Written by Administrator. Posted in Blackjack

 

Il croupier mischia le carte e dispone il mazzo sul tavolo. Viene offerta ad un giocatore una carta (differente ed individuabile) con la quale quest'ultimo può decidere in quale punto il mazzo stesso vada "tagliato". Quindi il croupier procede al taglio delle carte, rimette la carta di cui sopra in mezzo al mazzo, per indicare questa volta il punto in cui verranno mischiate di nuovo.


Una volta che tutti i giocatori hanno piazzato le proprie puntate, inizia il gioco vero e proprio. Il croupier dà due carte a ciascun giocatore e due per sè. Di queste ultime, una carta rimane coperta, mentre l'altra è visibile a tutti.

Le carte dei giocatori invece sono entrambe coperte, ma in alcuni casinò ci sono regole differenti.

Il croupier parte dal primo giocatore alla sua destra, chiedendo cosa vuole fare: chiedere carta o rimanere. Analogamente, si procede verso sinistra con tutti gli altri giocatori. Quando il giro è completato, il banco scopre l'altra carta ed inizia la fase successiva.

Il dealer, (o banco o croupier) non ha alternative come gli altri giocatori, ma deve attenersi a un registro specifico e rigido. Tale registro impone al croupier di tirare carta fino a quando non raggiunge 17. Una volta raggiunto almeno il 17 (compreso, ndr) si deve in ogni caso fermare.

Alcune varianti del blackjack consentono al banco di tirare carta in presenza di un 17 "soft" (cioè con un asso). In presenza di una regola del genere, il banco vede notevolmente aumentare il proprio vantaggio, per cui è meglio evitare casinò che presentino questa regola.

Il blackjack si verifica quando si raggiunge il punteggio di 21 con le sole prime due carte. Affinché si verifichi ciò dunque, le uniche possibilità sono che si riceva alla prima mano un asso e una carta che vale 10. Ricordate questo particolare delle prime due carte perchè è essenziale: se ad esempio otteniamo un 6, un 8 e un 7, allora non si tratta di blackjack, ma semplicemente di un 21.


Questa distinzione è importante perchè il Blackjack è pagato 3 a 2, quindi puntando 10 si riceve 15 in caso di blackjack e solo 10 in caso di 21.

Inoltre il BJ batte il banco anche se il banco totalizza 21. Se invece anche il banco fa anch'esso blackjack tutto, si ha una parità .

Come accennato poc'anzi, quando il giocatore e il banco totalizzano il medesimo punteggio si ha una parità. Nessuno vince o perde nulla, quindi: tale situazione, in gergo anglofono viene definita "push".

Attenzione però: la parità si ha solo tra punteggi identici, ovvero tra 21 e 21 e tra blackjack e blackjack.

Un blackjack (ottenuto cioè con le sole prime due carte) batte SEMPRE un 21 (ottenuto con 3 carte o più).

Chiedere carta o fermarsi? E' la decisione più frequente che siamo chiamati a prendere durante il gioco: chiedere un'altra carta per aumentare il punteggio o fermarsi per evitare il rischio di sballare. Questa tipologia di scelte verrà affrontata nella sezione dedicata alla strategia di base.

Blackjack gratis

Written by Administrator. Posted in Blackjack

 

Con i casinò online partner di Grind Casino è possibile giocare su internet al blackjack in maniera del tutto gratuita. Prima di sfidare la sorte ai tavoli virtuali puoi scoprire tutto sul gioco leggendo i nostri articoli. Poi mettiti alla prova con i casinò affiliati a Grind Casino!

1) Scopri le regole di base e il valore delle carte

2) Blackjack: svolgimento del gioco

3) Blackjack: quando è conveniente l'assicurazione

4) Blackjack: il vantaggio del banco e la migliore strategia vincente

5) Ecco quali sono le migliori case da gioco e le diverse versioni di blackjack offerte dai casinò online italiani