Blackjack: la divisione di una coppia (split)

on . Posted in Blackjack. Hits: 831

Se vi capita di avere due carte uguali (il seme – lo ricordiamo – non conta assolutamente nulla), come due 10, due Q, due assi eccetera allora avete la possibilità di dividere la mano in due separate, con le quali avrete diritto a giocare due mani indipendenti l'una dall'altra.

 

La posta dovrà però essere adeguata: se avete puntato 5 euro e vi capitano due 8 (è l’esempio tipico perché la somma 16 è il punteggio peggiore nel blackjack), allora potrete dividere i due 8 e generare due mani differenti, ma ciò comporterà puntare ulteriori 5 euro sul secondo 8.

 

Potrebbe capitarvi, quando chiedete carta, di ottenere un altro 8. In questo caso potete di nuovo dividere (resplit) e proseguire il gioco con 3 mani differenti.

Di solito nei casinò lo split è consentito sino ad un massimo di 4 mani.

Se vi capitano due assi e splittate, un eventuale carta dal valore di 10 non porterà al blackjack ma solo al 21: il blackjack come già detto si può verificare solo con le prime due carte, e in questo caso le vostre prime 2 carte sarebbero i due assi.